shoulder
new_line
new_line
first
second
third
Al di la della Luna; Beyond the Moon; Astrophotography; Astrofotografia; Danilo Pivato
 
Messier Catalog Photo Gallery
 
A full collection of images portrying deep-sky objects in the Messier Catalogue, classified by object name and type of telescope used

 

Introduction ... Objects: M1 - M22 ...Objects: M23 - M44... Objects: M45 - M66 ... Objects: M67 - M88... Objects: M89 - M110

 

 
Introduction
 
     
Charles Messier and his catalogue
 
Charles Messier e il suo catalogo
     

Every Astronomy amateur, sooner or later, in the course of his passion comes in contact with one of the 110 deep-sky objects listed in Charles Messier's famous catalogue. Whether he is a neophyte or a veteran, while he was sounding the sky looking for the brightest nebulae, galaxies, or clusters, he would have to deal with the letter "M", the initial of Charles Messier’s last name, followed by a number. His notoriety is due to the fact that the catalog of Messier was the first catalogue that listed and numbered the main objects of the sky, different from the stars. This happened starting from 1774, when the "Catalogue des Nébuleuses et des Amas d'Etoiles". was first published. The importance of This catalog today, is still so important to attract, more than two centu-ries after its completion, the attention of the entire academic community that, through scientific publications, titles avant-garde articles with the abbreviations used in Messier’s catalogue. However, Messier, known at the time to be a skilled comets hunter, didn’t compile the catalog for this purpose, but in order to avoid the risk of a false cometary identification.

In the literature, there is ample and rich documentation, both on the bibliography of Charles Messier and is on his Catalog of Nebulae and Star Clusters. References for specific analysis are listed in the note (bottom of this page). In this context I would like instead to present a gallery of photographs, already showed in this website, particularly in the Tabulae Coeli section. The program, started a long time ago, is to present a complex review of deep sky images, seen through analog and recently digital photography, performed with different means and telescopes. The idea of collecting all the Messier objects photographed with different instruments started in 2004 and only recently it was possible to do it online. (Continue...)

messier

Ciasun appassionato di astronomia prima o poi nel corso della sua passione entra in contatto con uno dei 110 oggetti deep-sky elencati nel famoso catalogo di Charles Messier. Sia esso neofita, o veterano, al momento di scandagliare la volta celeste alla ricerca delle più luminose nebulose, galassie, o ammassi avrà a che fare con la sigla "M", l'iniziale appunto del cognome di Charles Messier, seguita da un numero intero. Tanta notorietè è dovuta al fatto che il catalogo di Messier è stato il primo catalogo nella storia a raggruppare in se, e a numerare, i principali oggetti della volta celeste, diversi dalle stelle. Questo avvenne a partire dal 1774, anno della prima edizione del "Catalogue des Nébuleuses et des Amas d'Etoiles". L'importanza di questo catalogo oggi è tale da riscontrare, a più di due secoli dalla sua stesura, l'attenzione di tutta la comunità accademica, la quale tramite pubblicazioni con carattere scientifico, titola gli articoli d'avanguardia con la sigla degli oggetti appartenenti al catalogo di Messier. Tuttavia la compilazione del catalogo da parte di Messier, noto all'epoca per essere un abile cacciatore di comete, non era stata redatta per questo scopo, bensì per scogiurare il pericolo di una falsa identificazione cometaria.

In letteratura esite un'ampia quanto ricca documentazione, sia sulla bibliografia di Charles Messier e sia sul suo Catalogo di Nebulose e Ammassi Stellari alla quale si rimanda per uno specifico approfondimento (vedere in fondo pagina la nota). In questo contesto in realtà si desidera invece presentare una galleria di fotografie, già presenti nel sito, in particolare nella sezione delle Tabulae Coeli, con le quali è in programma, da molto tempo, una complessa rassegna d'immagini del profondo cielo vista attraverso la fotografia un tempo analogica, recentemente digitale, eseguita con diversi mezzi e telescopi. L'idea di raccogliere tutti gli oggetti di Messier fotografati con diversi strumenti è nata nel 2004 e soltanto recentemente è stato possibile attuarla online. (Continua...)

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     

Bibliography:

Charles Messier - "Original Messier Catalog of 1781" - Retrieved 10 November 2007

Mark Braker & Martin Griffiths - "Life of a comet hunter: Messier & Astrobiology - Magazine European Edition - 2007

Stephen James O'Meara - "The Messier Objects" - Cambridge University Press - 1998

Ronald Stoyan - "Atlas of the Messier Objects" - Cambridge University Press - 2008

Jones Kenneth Glyn - "Messier's nebulae and star cluster" - Cambridge University Press - 1991

D'Arsié, Dimai, Nuzzo e Rosolen - "Profondo cielo" - Biroma Ed. - 1995

Enrico Moltisanti - "Catalogo Messier" - Nuovo Orione - New ed. - 2008

 

 

 

 

Bibliografia:

Charles Messier - "Original Messier Catalog of 1781" - Retrieved 10 November 2007

Mark Braker & Martin Griffiths - "Life of a comet hunter: Messier & Astrobiology - Magazine European Edition - 2007

Stephen James O'Meara - "The Messier Objects" - Cambridge University Press - 1998

Ronald Stoyan - "Atlas of the Messier Objects" - Cambridge University Press - 2008

Jones Kenneth Glyn - "Messier's nebulae and star cluster" - Cambridge University Press - 1991

D'Arsié, Dimai, Nuzzo e Rosolen - "Profondo cielo" - Biroma Ed. - 1995

Enrico Moltisanti - "Catalogo Messier" - Nuovo Orione - New ed. - 2008

 

 

 

 

Foto: Danilo Pivato © Copyright: - Images 2012 - All rights reserved

 

   
 
Since: 01/01/2004
 
       
 
Since: 01/11/2010